Tre nuove coppie da Competizione!

Se ti piace condividimi su Facebook

Domenica 19 aprile 2015, presso il Palazzetto dello Sport di Bovolone (VR), si è svolto il Campionato Regionale Veneto FIDA e, a seguire una gara di Social Dance in cui hanno partecipato tre coppie della compagnia Smile&Dance.

A pomeriggio inoltrato, la speaker Giorgia, con tutta la sua naturale energia, invita i partecipanti a tenersi pronti per la gara. Riscaldati i motori, e “via” per la loro prima e vera competizione su una pista da ballo.

Molte le coppie in gara che attendono il loro momento, ed è in quel preciso istante, che il cuore inizia a battere più forte, le gambe tremano e la gola si secca. L’ultimo sospiro, ed ecco, l’ingresso in pista.

I primi ad entrare e, a rompere il ghiaccio, sono Lucrezia Massolini e Claudio Bussi, seguiti da Mirijam Bombeccari e Franco Meneghetti per Valzer Lento, Mazurka e Fox. Per finire nella categoria giovani arriva il momento anche di Elena Pastori e Mattia Pezzini per i medesimi balli e, in una seconda competizione Valzer Viennese.

L’emozione è sempre forte, ti toglie il fiato, si cerca di dare il massimo, ma come ogni gara è difficile rimanere concentrati, soprattutto se è la prima sfida che si compie.

Lo sanno bene i loro Maestri Paolo Beschi e Lara Penini, a loro volta competitori, che prima di farli entrare in pista, hanno rassicurato le loro coppie cercando di “tirargli fuori” tutta la grinta e la voglia di divertirsi.

Una bella classifica per i rappresentanti della Smile&Dance, 4° posto per Lucrezia e Claudio, 3° posto per Mirijam e Franco e doppia vittoria nella categoria giovani per Elena e Mattia che si sono aggiudicati il primo posto anche nel Valzer Viennese. Per ottenere questo tipo di soddisfazioni, è davvero importante sottolineare l’impegno e l’allenamento che queste coppie hanno fatto in preparazione alla gara.

Le più significative congratulazioni, sono arrivate dai loro Maestri Paolo e Lara e da una parte della compagnia Smile&Dance arrivata a Bovolone per sostenere ed applaudire i loro compagni di squadra.

Davvero ottimi i risultati ottenuti nella giornata di ieri e per concludere, come dice “il saggio”: la cosa importante, non è gareggiare per battere gli altri, ma gareggiare per battere se stessi.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.